3000 in più!

Durante il pomeriggio di Mercoledì 24 Maggio, a Monza presso la Fondazione Tettamanti, si è tenuta la consegna dell’assegno dei fondi raccolti grazie alle Colombe della Speranza.

Ad accoglierci c’erano il Prof. Biondi, il dott. Cazzaniga e Giovanni Verga. Come sempre il sorriso era presente su tutti i loro volti e sopratutto su quelli dei genitori di Arianna e sui nostri soci sostenitori: la d.ssa Mariella Russo, il nostro amico Matteo La Rosa e Maria Pampalone. Questi ultimi hanno presenziato anche a nome di tutti quelli che hanno scelto di trascorrere Pasqua con una Colomba della Speranza sulla tavola. Questa scelta, come potete vedere, ha fatto la differenza e continuerà sempre a farla. Con i fondi donati alla ricerca si mette un tassello in più, si da una speranza concreta in più. 

Durante l’Insieme Day (vedi articolo precedente), il prof. Biondi ha ribadito la necessità sempre più impellente di diventare più intelligenti e meno tossici. Quando si perde un bambino per l’eccessiva tossicità dei farmaci un medico si ritrova a fronteggiare una sconfitta. “Curiamo con i veleni” ricordava il professore. Dobbiamo portare a termine le nostre ricerche e dobbiamo fare in modo che la terapia sia modulata su ogni singolo bambino. 

Questi 3.000 euro, così come gli altri finora donati e quelli che ancora doneremo con l’aiuto di tutti Voi, servono a questo. A non fermarsi mai.

Affinchè i bimbi che non ce l’hanno fatta siano fieri di noi.

Affinchè altri bambini abbiamo la speranza concreta di completa guarigione.

Affinchè ci sia sempre la speranza di vincere la guerra contro questo mostro.

Noi ci crediamo ogni giorno sempre di più.

Uniti si vince!



Stay tuned! 😉

InsiemeDay! 20 Maggio 2017

Insieme.. cosa vuole dire insieme?

Riferito a persone indica associazione, compartecipazione, condivisione e ancora, per trovare un significato in più, pluralitá di elementi considerati un tutt’uno.

Tutt’uno. Bellissima parola. Tutti come se fossero uno.

Pazienti, medici, famiglie, ricercatori = tutt’uno.

Perchè la barca è la stessa, perchè l’estrema gioia che si prova quando un bimbo esce dall’ospedale mano nella mano con i suoi genitori è la gioia e la soddisfazione di tutti. E quando un bimbo non ce la fa è il dolore e la rabbia di tutti, significa fronteggiare un insuccesso sopratutto per i medici ricercatori. Questo ha voluto dire più di una volta il prof. Biondi durante l’Insieme Day organizzato dal Comitato Maria Letizia Verga e dal presidente Giovanni Verga.

Da più di 35 anni quest’uomo, molto spesso con gli occhi lucidi e allo stesso tempo sempre pronto a donare un sorriso, combatte la sua battaglia personale contro questa malattia che ha portato via, tanti anni fa, la sua Maria Letizia.

Con il prof. Masera hanno pensato che fosse possibile puntare ancora di più sulla ricerca e ottenere risultati concreti. Oggi 8 bambini su 10 ce la fanno. Giovanni Verga così come il prof. Biondi, il dott. Gianni Cazzaniga, il prof. Biagi e tutti i ricercatori intervenuti e che vedrete nei video allegati all’articolo, non sono soddisfatti, non ancora. C’è sempre molto altro da fare. Occorre diventare più intelligenti e meno nocivi. Il paradosso attuale è che si cura un tumore  on un veleno e quando si perde un bambino per la tossicità è un vissuto come un terribile insuccesso. Queste le parole del prof. Biondi.

C’erano anche giovani guariti che hanno deciso di formare una squadra di pallavolo : La Resiliente. Alcuni di loro sono anche impegnati attivamente e stanno facendo dottorati in ricerca per stare al fianco dei bambini e degli adolescenti che ancora combattono la battaglia più dura: combattono per la vita stessa.

Il Presidente Verga ha ringraziato le Associazioni che contribuiscono a tutto questo promuovendo iniziative e raccogliendo fondi per aiutare lo studio, la ricerca e la cura. Ha ringraziato anche Pasquale Amore, presidente della SKO per essere in mezzo ad applaudire i successi della ricerca nonostante il dolore della perdita di Arianna, ha ringraziato i genitori per non essersi arresi al dolore.

Oggi ero lì in mezzo a chi applaudiva queste persone immense e al tempo stesso sempre umili. Non sono riuscita a trattenere le lacrime. È un’onore conoscere questa parte di Italia che funziona davvero e che mette al primo posto le esigenze di chi soffre.

Grandi sono i progetti e attualmente in corso di realizzazione per utilizzare sempre meno chemioterapia. Per creare farmaci sempre più intelligenti e meno nocivi.

Uniti si vince!

Vi lascio ai video! 

Stay tuned 😉

​​​​​​​​ ​

​​​
  ​​​​​​


Evviva la SKO!

La squadra di calcio della Sko, che porta la stella di Arianna sulle t-shirt indossate durante le partite, ha vinto un premio speciale nel Torneo Magie 2016/2017.

Un premio speciale per la squadra di cui fa parte Matteo La Rosa, un grande amico e socio sostenitore della nostra associazione. I ragazzi si sono contraddistinti per lealtà sportiva e amicizia.

Nello sport come nella vita, chi sostiene la SKO ce la mette tutta per fare qualcosa di buono nel sociale, per le tematiche importanti e per le vere necessità dei nostri giorni.

Grazie ragazzi! Siamo fieri di Voi!


Stay tuned! 😉

12 anni di Te! Auguri Ary!!

Oggi 4 Maggio alle 17.30 sul piazzale della Chiesa Beata Vergine Assunta di Nova Milanese abbiamo organizzato una piccola festa per la nostra piccola Arianna.

I suoi amici, i suoi genitori, i soci sostenitori della SKO, tutti riuniti per gridare al cielo “Auguri Arianna”! 

La mancanza si sente profonda, il vuoto che non si colma mai, il silenzio senza la tua voce e le tue risate.. Eppure dicci come è possibile: chi ti ama chiude gli occhi e ti vede, sta in silenzio e ti sente. Ecco il dono dell’amore, averti sempre qui in mezzo a noi.

Con questi palloncini colorati lanciati con tutto l’amore che possiamo vogliamo augurarti un buon compleanno piccola stella!

Che gli angeli del paradiso ti regalino la festa che meriti, che la tua anima voli leggera fra i colori dell’arcobaleno. 

27 Aprile – Officina della Birra

Ieri sera si è tenuto il live show di Luca Blindo, Ivan Granatino e Giovanni Di Palma. Erano attesi anche Inoki Ness e Solo ma per motivi vari non hanno partecipato all’evento.

Non siamo un’associazione che vanta successi quando questi non ci sono. Purtroppo la serata di ieri sera non è andata come speravamo. Poche persone, poca affluenza dovuta al maltempo e alle feste/ponti vicini. Ma come si dice? Meglio pochi ma buoni.

La cosa che ci contraddistingue da sempre è la trasparenza e se ieri sera sono stati raccolti poche centinaia di euro queste saranno donate comunque alla Fondazione Tettamanti di Monza poichè lo scopo è fermare il mostro: la leucemia infantile.

I proprietari dell’Officina della Birra, in particolare Patrizia, si è rivelata un’ottima padrona di casa e ci ha aiutati a fronteggiare la non ottima riuscita dell’evento.

La musica degli artisti però è stata meravigliosa come sempre e le emozioni sono state tantissime.

Il primo a rompere il ghiaccio e a dare il via alla serata è stato Gianluca Di Palma, giovane artista ma con una voce calda che arriva al cuore.

Poi il turno del grande Luca Blindo, artista dal cuore enorme, non me ne vogliate se mi soffermo ancora una volta a parlare di lui. La storia della piccola Arianna ha ispirato l’artista che in una notte ha scritto “Amore Spezzato”, il singolo del suo prossimo nuovo album VIAGGIO disponibile a breve. Il video ha totalizzato 40.000 visualizzazioni a solo un mese dalla sua uscita su YouTube. Che soddisfazione! Che orgoglio avere questo artista tra i nostri soci sostenitori!

E poi è stata la volta di Ivan Granatino a chiusura della serata: voce e ritmo travolgenti!

C’è ancora molto da fare per sensibilizzare sempre più persone a temi come quello della ricerca contro la leucemia infantile. Troppe poche persone ancora scelgono di passare una serata come questa all’insegna del divertimento e della beneficenza.

Per noi non è un’utopia. Nel corso degli anni malattie mortali sono state debellate e sconfitte grazie alle cure che solo la ricerca ha potuto dare. Vogliamo fare la stessa cosa con la leucemia infantile.

Ringraziamo tutti gli artisti che hanno partecipato senza esitazione all’evento, Patrizia e tutto lo staff dell’Officina della Birra, Luana (la nostra MITICA presentatrice) e tutte le persone presenti.

E un grazie enorme lo voglio dire alla meravigliosa stella che abbiamo nel cielo: ARIANNA! Sentiamo la tua forza, sentiamo il tuo calore e il tuo sorriso è sempre ogni giorno accanto a noi! BRILLA STELLA PIU’ BELLA DEL FIRMAMENTO!!!

Un sorpresa speciale!

Mercoledì 12 Aprile con l’approssimarsi della Pasqua e grazie ad Agostino e Susy Rossi che hanno pensato a questa bellissima iniziativa, sono state consegnate delle uova di Pasqua colorate per i piccoli degenti dell’Ospedale Monaldi di Napoli e dell’Ospedale Schiana Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli.

Susy Rossi e Giovanna Arborino

I piccoli pazienti e le loro famiglie hanno apprezzato la sorpresa e questo è per noi fonte di gioia. Non dobbiamo mai dimenticare chi soffre tra le corsie dei reparti e tra le mura degli ospedali. Questi piccoli gesti possono rappresentare momenti di spensieratezza per non far dimenticare mai ai pazienti e alle loro famiglie che fuori c’è la vita ad aspettarli e che non sono soli a combattere le loro batteglie.

Ringraziamo la direzione del reparto di CCH Pediatrica, il Primario dott Guido Oppido, i caposala Giovanni Bufalino e Giovanna Scarpati per aver concesso le autorizzazioni necessarie per attuare l’iniziativa e in particolare Amalia Papaccio, infermiera presso l’Ospedale Monaldi e socia sostenitrice dell’Associazione che ha celermente provveduto ad informare chi di competenza. 

Il supermercato Crai Agida Rossi di Pozzuoli, i suoi proprietari e i suoi clienti hanno da subito dimostrato grande sostegno a favore delle raccolte fondi promosse dall’Associazione SKO.


Possiamo solo ringraziare quanti partecipano sempre con il cuore e con i fatti per contribuire alla ricerca contro la leucemia infantile.

Uniti si vince!

Stay tuned! 😉

Un’esplosione d’emozione tipo supernova…

Il 21 Marzo, dopo mesi di trepidante attesa, il rapper Luca Blindo ha annunciato pubblicamente, tramite i principali social, l’uscita del video della canzone “Amore Spezzato”.

Questo pezzo non è solo il primo singolo del nuovo lavoro discografico dell’artista, VIAGGIO, che si preannuncia essere ricco di importanti novità e di una maggiore consapevolezza artistica, è sopratutto il dono che un ragazzo dal cuore grande ha fatto ai genitori della piccola Arianna Amore scomparsa prematuramente a 9 anni a causa di una leucemia.

Luca Blindo e Pasquale Amore, presidente dell’associazione e papà di Arianna si sono incontrati durante un evento di raccolta fondi tenutosi a Napoli a fine 2015. L’artista ha subito mostrato vicinanza ai genitori di Arianna e agli obiettivi dell’associazione, reduce anche dal dolore ancora vivo per la perdita del suo papà. 

E così, in una notte, di getto, leggendo il libro “Un Amore Spezzato” scritto dalla mamma di Arianna in collaborazione con la giornalista Serena Leva, le lacrime si sono trasformate in inchiostro ed è venuto naturale lasciare una canzone che restasse sempre impressa per testimoniare un sorriso di speranza e la forza che ha sempre contraddistinto Arianna, creatura speciale. È piaciuta subito ai genitori della piccola che hanno voluto produrre la realizzazione del singolo.

In 4 giorni il video, diretto e realizzato da Salvatore Maiorano, ha raggiunto più di 1000 visualizzazioni. Non poteva essere altrimenti: musica e ritmo ottimi e parole che colpiscono per arrivare a scuotere anche l’animo più duro.

È un pezzo che porta speranza, la voglia di farcela, di non arrendersi. Arianna è volata in cielo ma nessuno muore se vive nel cuore di chi resta.. così recita il pezzo di Luca.

L’intero ricavato della vendita del single in cd o in digitale, delle visualizzazioni, così come deciso da Luca Blindo e dall’etichetta discografica 103 di Firenze, andranno interamente donati alla Fondazione Tettamanti di Monza che da anni studia e ricerca cure contro la leucemia infantile.

Il video è stato realizzato con la collaborazione dei soci sostenitori dell’Associazione SKO Arianna Amore Onlus, dei compagni di classe di Arianna e i suoi cuginetti, tra Milano e Napoli, nei luoghi che lei più amava.

Non mi resta che augurare alla stella più bella del firmamento, la nostra Arianna, di brillare sempre più e a Luca Blindo un grande successo, meritato.

Clicca qui per vedere il video:

Stay tuned ! 😉

XV Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile

Ieri, alle ore 11, davanti la scuola primaria Fasola Quarello di Via Mazzini a Nova Milanese, si è riunita l’Associazione SKO per il lancio dei palloncini bianchi quale simbolo di adesione all’iniziativa.

Palloncini bianchi per ricordare le vite che ancora volano via … 


L’iniziativa,  che viene organizzata da Fiagop, vuole sensibilizzare sempre più persone sul tema urgente ed importante della ricerca scientifica finalizzata a scoprire cure per il cancro infantile.

Dagli anni 80 ad oggi sono stati ottenuti risultati importanti che hanno portato la certezza di cura e la salvezza all’80% dei bambini che si sono ammalati.

Tale riscontro positivo non ci sarebbe stato se i ricercatori non avessero continuato senza sosta il loro impareggiabile lavoro.

Avremmo potuto lanciare molti più palloncini bianchi ma il poco tempo a disposizione per organizzare l’iniziativa non ci ha permesso di coinvolgere i plessi scolastici che peró ci hanno già confermato la partecipazione nel 2018. Per manifestare tale impegno abbiamo avuto tra noi il Dott. Sedini e la d.ssa Ruscelli (rispettivamente Vicario e Vice Vicario del comprensivo Mazzini di Nova Milanese).

Antonio Amore, 8 anni, fratellino di Arianna

Un ringraziamento alla d.ssa Anna Quartiroli, giornalista, sempre molto attenta alle iniziative dell’Associazione che anche questa volta si è unita a noi.

Grazie a quanti sono riusciti a partecipare!

Stay tuned! 😉

6.984 sorrisi donati!

Cari amici e soci sostenitori, lasciate che io inizi questo articolo con delle fotografie che parlano da sole:

Da sx: dott Cazzaniga, Prof. Biondi, d.ssa Russo, Daniela Mazza, Pasquale Amore, Giovanni Verga

Ho voluto che parlassero le immagini, i sorrisi sui volti di queste grandi persone, dottori, genitori e soci sostenitori. Tutti con lo stesso obiettivo in mente: donare a favore della ricerca contro la leucemia infantile.

Oggi abbiamo consegnato l’assegno di Euro 6.984 di cui euro 4.984 sono stati raccolti grazie alla distribuzione degli Alberi del Sorriso natalizi ed euro 2.000 raccolti durante l’evento di beneficienza organizzato dalla D.ssa Mariella Russo, Vice Questore di Bergamo, lo scorso 25 Novembre. 

Nelle foto il Prof. Biondi, lo riconoscete dal camice bianco 😊, racconta ai genitori di Arianna, Daniela e Pasquale, i progressi scientifici che il laboratorio sta portando avanti con impegno, dedizione senza mai fermarsi. C’è anche il Presidente del Comitato Maria Letizia Verga, instancabile e inarrestabile ds più di 35 anni nella lotta contro il mostro. E poi il dott. Cazzaniga sempre disponibile e con il sorriso sulle labbra. 

Gli obiettivi  si raggiungono grazie all’aiuto di tutti quelli che donano e, in particolar modo, grazie a quelli che anche questo Natale appena trascorso hanno scelto di mettere sulle proprie tavole o su quelle dei propri cari l’Albero del Sorriso.

Un particolare ringraziamento va fatto a chi ci ha aiutato a distribuire gli Alberi del Sorriso da nord a sud:

Matteo La Rosa, Ilenya Santosuosso, Agnese Di Costanzo, Giovanni & Antonio Amore, Partorina Caiazzo, Assunta & Margherita Bucci, Tony Parise, Silvia Stellati, Valentina Folli, Luana Porco, Michele Racioppi, Mariella Russo, Guido Presti, Sannino Pietro, Maria Pampalone e tanti tanti altri. 

Non ci sono parole per esprimere appieno ció che si prova quando si consegna l’assegno alla Fondazione. È come se la soddisfazione di aver messo un tassello in più riuscisse a non sentire il dolore per qualche minuto. Nelle due foto in alto a destra c’è la nostra stella che brilla e il sorriso sulle sue labbra ci rende orgogliosi e fieri di quello che tutti insieme stiamo facendo.

Grazie di cuore a tutti!

Stay tuned! Il 2017 sarà pieno di sorprese e di altri obiettivi raggiunti! 😉

La ricevuta della donazione di Euro 2000 a seguito della serata di beneficienza del Palazzo Cusani è nell’articolo relativo a tale evento.

Come un tatuaggio sulla pelle.. resterai per sempre impressa…

Ieri mattina alle ore 11 presso la Fondazione Tettamanti di Monza, due ragazzi speciali, Tony e Federico del centro Tattoo Atomic Garden di Bresso, hanno voluto visitare la stanza di Biologia Molecolare 3 adottata dalla SKO. Non perchè non si fidassero ma perchè hanno organizzato un evento di raccolta fondi donando tutto il ricavato per la ricerca ovvero ben 560 euro. È stato un momento davvero emozionante, si percepiva la soddisfazione che questi due ragazzi hanno provato nel donare il loro lavoro e la loro arte per qualcosa di davvero importante: la ricerca contro la leucemia infantile per salvare sempre più bambini. 


Toccare con mano, vedere concretamente dove vengono destinati i fondi raccolti e magari poter scambiare qualche parole con i medici ricercatori non ha prezzo.  I nostri amici, Tony e Federico, sono usciti ancora più entusiasti da questa esperienza e probabilmente questo Natale avrà quel qualcosa in più di speciale.

Daniela e Pasquale, inoltre, hanno voluto consegnare al dott. Cazzaniga, alla d.ssa D’Amico e al dott. Gaipa delle targhe per dimostrare ancora una volta il riconoscimento e la stima nei confronti di queste persone stupende che, pur essendo esseri umani come noi, con il loro lavoro e la loro dedizione, aiutano i nostri bambini come angeli custodi. Era prevista anche una targa per il prof. Biondi ma purtroppo gli impegni non gli hanno permesso di prendere parte a questo momento. A lui e a tutta la sua equipe vanno la nostra gratitudine e il nostro affetto!


Uniti si vince! 

Ciao piccola stella, resterai per sempre impressa nel cuore e sulla pelle.. 

Stay tuned! 😉